Renditi Protagonista
Telefono
+39 091 78 48 986

Impianti fotovoltaici: proroga delle detrazioni fiscali al 31 dicembre 2014

Autore Gaetano Marco D'Angelo

Impianti fotovoltaici: proroga delle detrazioni fiscali al 31 dicembre 2014

Le detrazioni fiscali per il fotovoltaico sono state confermate e prorogate fino al 31 dicembre 2014. Dunque le detrazioni Irpef per il fotovoltaico (e non solo) rimangono del 50% fino al 31 dicembre 2014, anziché fino a fine 2013. La proroga di un anno vale non solo per il fotovoltaico, ma anche per ristrutturazioni, mobili, elettrodomestici e interventi per il risparmio energetico. Attualmente le detrazioni fiscali cui si può accedere sono due: l’una del 50% e l’altra del 65%.

La detrazione del 50% è riservata alle ristrutturazioni edilizie e all’installazione del fotovoltaico domestico, cioè posto al servizio dell’abitazione e, comunque, fino a un massimo di 20 Kw di potenza.

In questo tipo di sgravio fiscale del 50% rientra, oltre a tutte le ristrutturazioni edilizie, anche l’acquisto di mobili ed elettrodomestici che avviene in maniera concomitante alla realizzazione dei lavori di ristrutturazione. Cioè: se acquisto mobili per la mia casa li pago a prezzo pieno, però se li acquisto facendo allo stesso tempo dei lavori, anche minimi, di ristrutturazione, allora posso detrarre al 50% la spesa complessiva dei lavori e dell’acquisto, fino ad un massimo di 96mila euro per le ristrutturazioni. Per i mobili e gli elettrodomestici, invece, la detrazione va calcolata su un ammontare complessivo non superiore ai 10mila euro. Entrambe le quote detratte dall’Irpef vengono ripartite in parti uguali sui 10 anni successivi.

La detrazione del 65%, invece, che è cosa ben diversa, riguarda gli interventi per il risparmio energetico degli edifici, interventi distinti dalle ristrutturazioni. Il risparmio e l’efficientamento energetico prevedono lavori come: rifacimento dei serramenti, cappotti termici, isolamento termico degli edifici, caldaie a condensazione, pannelli solari termici, ecc...

Il fotovoltaico rientra, dunque, tra gli interventi detraibili al 50%. E sarà così fino a fine 2014, data oltre la quale la detrazione non scomparirà, ma avrà decurtazioni progressive: arriverà prima al 40% e poi al 36%. Oltre alla possibilità di detrarre la metà del costo dell’impianto, per il fotovoltaico, come per altri prodotti e servizi riguardanti l’efficienza e il risparmio energetico, l’aliquota IVA è del 10%, anziché del 22.